logo
in quale pagina sei
            in quale pagina sei ==> itinerari ==> da Caslino d'Erba alla Bocchetta di Vallunga       
Tra i due rami del lago
 
i borghi
 
itinerari
 
geolocalizzazione
 
SITI DI TREKKING
pagina ufficiale del Club Alpino Italiano
trekking e outdoor
scopri le migliori escursioni guidate nella tua zona
libreria per corrispondenza
vivere la montagna in sicurezza e conoscerla in compagnia
trekking italia
sentieri e itinerari escursionistici
trekking in Lombardia
camminare in compagnia, viaggiare a piedi
sentieri di montagna
il paese dei cammini
viaggi a piedi
rifugi della Lombardia
vie normali
centinaia di itinerari a tua disposizione
Monte Palanzone la cresta sud-est e la cima
da Caslino d'Erba alla Bocchetta di Vallunga

mappa CMTL: [].
mappa Google: [].
traccia gps.
partenza: da Caslino d'Erba, raggiungibile sia in auto [ ] che con il treno della linea Milano Cadorna - Canzo/Asso, scendere alla fermata Caslino d'Erba e poi si raggiunge il paese a piedi lungo la strada carrozzabile che lo congiunge con la SP40 Arosio/Canzo.
parcheggio: non c'č molto parcheggio, da evitare quello prospicente il comune perchč č a disco orario.
statistica: [].


itinerario: dal parcheggio si attraversa il paese, lungo via San Giuseppe [] e si giunge al Parco degli Alpini (dove annualmente si tiene la festa delle capre) [ ]. Ci si inoltra nella Valle Piot lungo la via Monte Palanzone, che sale inizialmente ripida, ma poi spiana [ ]. Con un ponte si supera il torrente che scende dalla Vallunga [  ]; si supera la Cappella dell'Annunziata e alcune baite [   ] e si arriva all'ingresso del Forum Franciscanum []. Qui si imbocca una carrereccia come da cartelli segnavia [ ], si sale costeggiando la recizione dell'area del Forum Franciscanum in forte salita, poi la pendenza diminuisce [ ], poi si riprende a salire, e a un bivio si prende a sx come indicato da cartelli segnavia [ ]. La mulattiera lascia il posto a un sentiero, che entra in quota sul versante idrografico destro della Vallunga [ ]. Si supera un tratto con fondo roccioso (quasi una gradinata) molto ripido [], ma poi spiana nuovamente [ ]. A circa metŕ dell'itinerario si arriva a una grotta, posta a sinistra del sentiero (cartello segnaletico indicante Boeuc da Bultrén o Buco di Boltrino) [].
Dopo la grotta il sentiero si fa meno ripido [], lo scarno bosco invernale ora fa intravedere, in lontananza, la Bocchetta di Vallunga []. Ci si inoltra nella valle camminando quasi in piano [] e si incontra sul versante a monte una sorgente []. Superata la sorgente su alcuni alberi compaiono dei bolli gialli, sono piante che a fronte di un taglio colturale devono essere lasciate in piedi al fine di favorire la crescita delle nuove piante (la cosě detta "rinnovazione") che andranno a sostituire quelle tagliate (r.r. 5/2007, "Norme Forestali Regionali") []. Si arriva a un tornante a sx [] subito seguito da un'altro a dx []. Proseguendo ci si inoltra in un caratteristico corridoio erboso che si apre fra il “Dosso della Fornace” (999 mt.) a est, e la “Colma Piana” (1179 mt.) a ovest [], e si raggiunge il Pian Cupiana [  ]. Ora la Bocchetta č vicinissima [], infatti la si raggiunge dopo cinque minuti di percorso pianeggiante [ ]. La Bocchetta di Vallunga ospita un incrocio di sentieri, a dx in discesa si raggiunge Campoč o Enco, in salita verso la vetta del Monte Barzaghino, a sx per la cima del Monte Palanzone (cresta sud-est) e/o la Bocchetta di Palanzo [    ].
Il ritorno avviene per lo stesso itinerario dell'andata.
In vetta č segnalato un diverso itinerario per tornare a Caslino che perň č sconsigliabile in quanto su alcuni resoconti č indicato come EEA (Escursionisti Esperti Attrezzati) e particolarmente malmesso.

Boeuc da Bultrén o Buco di Boltrino: č una piccola grotta formata da tre camere. La prima č lunga circa 18 metri, era usata come rifugio dai boscaioli e dalle mandrie in caso di brutto tempo. La seconda, divisa dalla prima da una specie di arco, ha uno sviluppo tortuoso di circa 12 metri, č ingombra da grossi massi a forma conica, si suppone precipitati dalla volta nel corso del tempo, come sembra suggerire i vuoti della volta. Superato un secondo arco si arriva in una terza camera di circa 8 metri, anch'essa ingombra di massi. Oltre la volta si abbassa e non č piů possibile procedere agevolmente [ ].

contatti  |  segnala sito  |  mappa del sito  |  cerca nel sito   |     |   webmaster   |  ?
tutti i diritti riservati © acweb-2004.it
info validazione w3c 
 
 
chiudi