logo
in quale pagina sei
            in quale pagina sei ==> i borghi ==> Lezzeno       
Tra i due rami del lago
 
i borghi
 
itinerari
 
geolocalizzazione
 
SITI DI TREKKING
pagina ufficiale del Club Alpino Italiano
trekking e outdoor
scopri le migliori escursioni guidate nella tua zona
libreria per corrispondenza
vivere la montagna in sicurezza e conoscerla in compagnia
trekking italia
sentieri e itinerari escursionistici
trekking in Lombardia
camminare in compagnia, viaggiare a piedi
sentieri di montagna
il paese dei cammini
viaggi a piedi
rifugi della Lombardia
vie normali
centinaia di itinerari a tua disposizione
Lezzeno: il lago verso nord
Lezzeno

Lezzeno Ť comune di 2025 abitanti (densitŗ: 97,8 ab/kmq) della provincia di Como in Lombardia; si trova sulla strada Como Bellagio a pochi km da quest'ultimo.






Lezzeno si trova sulla SP583 fra Nesso e Bellagio, Ť composto da 17 frazioni la quasi totalitŗ sono situate lungo la strada provinciale.
Il territorio lezzenese era giŗ frequentato in epoca romana, come attestato dal ritrovamento di una lapide tombale del I/II secolo. Durante la guerra decennale (1118-1127) Lezzeno era schierata dalla parte di Milano contro Como, il borgo fu distrutto e incendiato dai comaschi; alla vigilia di San Giuseppe (18 marzo) sulle rive del lago la varie frazioni accendono dei fuochi (falÚ) in ricordo di quell'incendio. Il borgo si sviluppa prevalentemente lungo il lago, lungo la costa numerose spiaggette e porticcioli. Altre immagini.


Edifici religiosi:
Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta: la chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Quirico e Giulitta: risale forse intorno al 1490 - 1520. Venne poi ampliata nel XVI secolo e la facciata attuale, preceduta da un protiro a pianta rettangolare, attuale risale al 1929. Il campanile, datato 1856, ospita una lapide tombale romana del I/II secolo, rinvenuta all'interno del nel territorio comunale lezzenese. All'interno della chiesa, il presbiterio e la cappella di San Francesco comprendono rispettivamente opere pittoriche e decorazioni realizzate da Giulio Quaglio.
Oratorio di Santa Marta: di origine sconosciuta, si suppone che la struttura iniziale fosse costituita dal solo attuale presbiterio. Líedificio, in posizione sopraelevata rispetto al piano stradale, sorge a fianco della chiesa parrocchiale del paese, dedicata ai Santi Quirico e Giulitta. La facciata Ť interamente ricoperta da un affresco eseguito nel 1868 dal pittore Costantino Lurati. Líinterno Ť caratterizzato da uníaula ad unica navata, divisa in due campate, alla quale si innesta il presbiterio con copertura a volta a crociera. Le pareti interne presentano pregievoli affreschi, fra cui Deposizione e Annunciazione (sec. XV) - e delle decorazioni in gesso sulla volta dell'altare stesso (sec. XVII).


Appartiene al comune anche la seguente localitŗ:
contatti  |  segnala sito  |  mappa del sito  |  cerca nel sito   |     |   webmaster   |  ?
tutti i diritti riservati © acweb-2004.it
info validazione w3c